Vi fidereste delle auto autonome?

Sette consumatori su dieci pensano che le auto autonome guidino meglio di quelle con persone al volante.

Auto autonome
Le auto autonome: guidano meglio?

Le auto semoventi non sono più riservate ai film e alla letteratura futuristica. Oggi stanno diventando una realtà, e i consumatori di tutto il mondo sono d’accordo con il nuovo modo di passare dal punto A al punto B.

Questo è il risultato di una nuova indagine condotta da ANSYS, l’azienda di software di simulazione tecnica. Nel suo nuovo rapporto ANSYS Global Autonomous Vehicles, ha rilevato che sette consumatori su dieci credono che entro il 2029 le auto autonome guideranno meglio e saranno più avanzate rispetto agli esseri umani.

I più vogliono aspettare che la tecnologia sia perfezionata

Il gruppo ha intervistato più di 22.000 persone in Benelux, Cina, Francia, Germania, India, Italia, Giappone, Spagna, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti per conoscere la loro opinione sul mercato delle auto semoventi. L’azienda ha scoperto che i consumatori oggi vogliono utilizzare i viaggi autonomi, con alcuni disposti a viaggiare in auto e aerei semoventi. Tuttavia, la maggioranza vuole aspettare che la tecnologia sia perfezionata prima di salire su un aereo senza pilota.

“Siamo alle soglie di un’era completamente autonoma che rivoluzionerà il trasporto globale. Questo rapporto conferma l’ottimismo globale – ma anche le giustificate preoccupazioni – sulle AV”, ha dichiarato Eric Bantegnie, Vice Presidente e Direttore Generale della Business Unit Systems di ANSYS in un comunicato stampa che evidenzia la ricerca. “Per guidare l’adozione globale degli AV, i produttori devono dimostrare che la tecnologia è più sicura e più affidabile degli esseri umani. Le soluzioni di simulazione di ANSYS lo rendono possibile”.

Gli indiani molto aperti alle auto semoventi

Secondo il sondaggio , il 77% degli intervistati ha dichiarato che guiderà un’auto autonoma nella propria vita, mentre il 50% ha dichiarato che lo farà entro i prossimi cinque anni.  Il 14% degli intervistati ha dichiarato che oggi salirebbe in macchina.  Tra i paesi intervistati nell’indagine, ANSYS ha rilevato che le persone che vivono in India sono oggi più aperte alla guida di un’auto con guida autonoma, mentre nel Regno Unito sono le più scettiche. Solo l’8% ha dichiarato di sentirsi a proprio agio con le auto autonome oggi, anche se più della metà degli intervistati ha dichiarato che guiderà un’auto del genere nel corso della sua vita.

Per quanto riguarda la questione di come queste auto semoventi corrispondano alle capacità dei conducenti umani, la maggior parte degli intervistati ritiene che la tecnologia migliorerà nel prossimo decennio, con veicoli autonomi che alla fine avranno più capacità dei conducenti umani. Il 13% degli intervistati ritiene che oggi sia così. Le persone che vivono in Giappone hanno la maggiore fiducia nella tecnologia rispetto agli altri paesi intervistati.

Gli aerei automatizzati sono già una realtà

Per quanto riguarda i velivoli semoventi, ANSYS ha rilevato che il 70% degli intervistati ha dichiarato che avrebbe volato su un aereo durante la sua vita, mentre il 21% ha dichiarato che lo avrebbe fatto ora o entro un anno, mentre il 21% ha dichiarato che lo avrebbe fatto entro cinque anni. Il 97% degli intervistati in Cina ha dichiarato che si sentirebbe a suo agio nella sua vita se volasse su un aereo autonomo. Questo a confronto con il 46% del Regno Unito che ha detto che si sentirebbe a suo agio in un aereo autonomo.

“Sebbene il pubblico condivida alcune preoccupazioni sulla sicurezza di entrambi i modi di trasporto, molti degli intervistati si fidano della tecnologia utilizzata per far funzionare questi veicoli. Il 71% degli intervistati ritiene che le auto autonome siano conducenti migliori degli esseri umani o che tra 10 anni supereranno le capacità umane. Il 70% dei consumatori si è sentito a proprio agio a volare su un aereo autonomo per tutta la vita, con la maggior parte ignara del livello di autonomia di cui già gode l’aviazione commerciale”, ha scritto ANSYS nel rapporto. “Poiché le giovani generazioni sono sempre più aperte al volo autonomo e hanno l’opportunità di migliorare la formazione sulle AV, è ragionevole aspettarsi che il comfort globale continuerà ad aumentare con i viaggi autonomi.