Una nuova ricerca rivela ciò che è accaduto il primo giorno dell’estinzione dei dinosauri sulla Terra

Le rocce del cratere dell’impatto dell’asteroide hanno fatto luce su quanto accaduto ai dinosauri il primo giorno della loro scomparsa.

Asteroide terrestre
L’impatto che ha cambiato tutto

Per anni gli scienziati hanno accusato un asteroide di aver spazzato via i dinosauri, di aver provocato incendi boschivi e tsunami e di aver inviato così tanto zolfo nell’atmosfera che la luce del sole è stata bloccata dall’impatto.

Grazie ai ricercatori della University of Texas, gli scienziati hanno ora prove concrete a sostegno di questa valutazione. Hanno trovato prove concrete in centinaia di metri di roccia che hanno riempito il sito d’impatto entro il primo giorno dopo l’impatto dell’enorme asteroide.

I ricercatori offrono una visione più dettagliata degli effetti collaterali

L’evidenza è costituita da grumi di carbone e roccia che erano privi di zolfo. Sono parte di un disco di roccia che Sean Gulick, professore di ricerca dell’Università del Texas Institute of Geophysics (UTIG) alla Jackson School of Geosciences, che ha condotto lo studio, ha descritto come lo sguardo più dettagliato sulle conseguenze dell’asteroide, che ha messo fine all’era dei dinosauri.

“Questo è un record esteso di eventi che siamo stati in grado di estrarre da Ground Zero”, ha detto Gulick in un comunicato stampa che annunciava lo studio, che è stato pubblicato negli Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze. “Ci parla di prove d’impatto da un testimone oculare”.

Lo studio si è basato su ricerche precedenti su come si è formato il cratere e quanto tempo ci è voluto perché la vita si riprendesse dalla devastazione. Allo studio hanno partecipato più di due dozzine di scienziati provenienti da tutto il mondo.

Le rocce che riempivano il cratere erano prive di zolfo

I ricercatori hanno scoperto che la maggior parte del materiale che ha riempito il cratere dopo l’impatto dell’asteroide è stato prodotto nel luogo dell’impatto o è stato spinto nel cratere dall’acqua di mare che vi ritornava dal Golfo del Messico. Poiché tanto materiale è stato depositato nel cratere ad alta velocità, i ricercatori sono stati in grado di ottenere informazioni sugli effetti duraturi dell’impatto. Gulick ha descritto l’impatto come un inferno che non è durato a lungo, seguito da una prolungata fase di raffreddamento in tutto il mondo. “Li abbiamo fritti e poi congelati”, disse Gulick. “Non tutti i dinosauri morirono quel giorno, ma molti dinosauri morirono”.

Allora, com’era la vita dei dinosauri quando l’asteroide ha colpito?

I ricercatori hanno detto che l’effetto è equivalente alla forza di 10 miliardi di bombe atomiche delle dimensioni di quelle usate nella seconda guerra mondiale. All’impatto sono scoppiati degli incendi che hanno incendiato alberi e piante a migliaia di chilometri di distanza. Nel frattempo, un enorme tsunami, che arrivava fino all’Illinois, ha inondato il pianeta. Inoltre, i ricercatori hanno detto di aver trovato prove che il paesaggio bruciato è stato tirato nel cratere quando lo tsunami si è ritirato.

Dinosauro reale Killer atmosferico

Secondo i ricercatori, uno dei maggiori effetti di peso morto è il fatto che nessuna delle rocce del cratere d’impatto conteneva zolfo, sebbene le rocce circostanti contenessero zolfo. Questo supporta la teoria che l’asteroide ha vaporizzato i minerali di zolfo nel sito dell’impatto e li ha inviati nell’atmosfera, che ha riflesso la luce del sole e ha dato inizio al periodo di raffreddamento.

“Il vero assassino deve essere atmosferico”, ha detto Gulick. “L’unico modo per creare un’estinzione di massa globale come questa è attraverso un effetto atmosferico”, ha detto Gulick.