La scienza forense è l’unica cosa che si può dire della scienza forense?

La scienza forense ha rivoluzionato la giustizia penale, ma è infallibile?

Scienze forensi
La scienza forense è sicura?

In un interessante articolo pubblicato su The Conversation, l’autore sostiene che la scienza forense potrebbe non essere così infallibile come molti credono.

L’autore, il Prof. Claude Roux, professore di Scienze Forensi all’Università di Tecnologia di Sydney, continua sostenendo che è buono solo per le domande a cui cerca di rispondere.

Tutto ciò che luccica non è oro

La questione dell’affidamento incondizionato alla scienza forense è stata evidenziata a seguito delle recenti critiche ad essa mosse negli Stati Uniti e nel Regno Unito. In Australia è stato anche oggetto di un’azione legale in seguito a una serie di recenti casi di alto profilo in cui persone innocenti sono state giudicate colpevoli di aver commesso un errore di condanna .

Un caso di rilievo evidenziato dall’articolo è stato quello di Farah Jama. Questa vittima dell’ingiustizia a Victoria, in Australia, era stata condannata per stupro nel 2008, per poi far cadere le accuse nel 2009.

“La prova forense nel caso contro Jama era il DNA. Nonostante questo, i recenti commenti dei media hanno ancora una volta sottolineato l’opinione che il DNA è il gold standard quando si tratta di tecniche forensi”, secondo il suddetto articolo di The Conversation.

“La prova forense nel caso contro Jama era il DNA. Nonostante questo, i recenti commenti dei media hanno ancora una volta sottolineato l’opinione che il DNA è il gold standard quando si tratta di tecniche forensi”, secondo il suddetto articolo di The Conversation.

“La prova forense nel caso contro Jama era il DNA. Nonostante questo, i recenti commenti dei media hanno ancora una volta sottolineato l’opinione che il DNA è il gold standard quando si tratta di tecniche forensi”, secondo il suddetto articolo di (1) The Conversation.(2)

Ma, come tutti sembrano pensare, l’analisi del DNA è spesso indicata come il gold standard delle prove forensi. Come può il suo utilizzo portare a un così grave fallimento della giustizia?

Questo, sottolinea il Prof. Roux, ci mette in una sorta di dilemma.

Se una cosa come l’analisi del DNA non è affidabile al 100%, deve essere presa seriamente in considerazione in un tribunale? Ma senza di essa, i casi dovrebbero essere decisi su prove storicamente inattendibili come le testimonianze e le confessioni.

La scienza è solo uno strumento; può essere gestita male

Il problema di fondo, sostiene l’autore, è che la scienza è in realtà solo uno strumento. Non può pensare da sola e può solo rispondere alle domande che le vengono poste.

“Non ha senso valutare l’affidabilità di un metodo forense in astratto. Un metodo forense è “affidabile” solo nella misura in cui aiuta a rispondere alle domande specifiche poste nel contesto di un caso particolare. Porre le domande sbagliate darà senza dubbio risposte sbagliate, anche se si utilizza il metodo forense migliore e più convalidato”, riporta La conversazione.

L’autore continua a dare l’esempio di una traccia di scarpa incompleta e di scarsa qualità. Anche se può non essere utile trovare una scarpa specifica, può essere usata per scontare gli altri o rivelare la direzione in cui il colpevole è andato.

I principi e le pratiche della scienza forense possono portare un investigatore solo fino a questo punto. Dipende dalla sua capacità di trovare e porre le domande giuste.

Il Prof. Claude Roux spiega: “Un sistema di scienza forense non è come un laboratorio clinico che elabora campioni e produce risultati per i test prescritti. Piuttosto, una buona scienza forense richiede la collaborazione tra investigatori, scienziati e altre parti interessate. L’attenzione dovrebbe essere focalizzata sulla soluzione di questioni legali con un approccio scientifico”.

La scientifica non e’ “tagliata e asciutta”.

Un altro problema è la divulgazione della scienza forense nei media. In realtà, non è così “semplice” come viene spesso rappresentato in televisione o al cinema.

Le prove della scena del crimine spesso devono passare attraverso diverse fasi prima di arrivare in laboratorio. Può essere contaminato, per esempio.

Molti altri imponderabili sono anch’essi inevitabili, poiché molte scene del crimine sono eventi intrinsecamente caotici.

“L’unico modo per affrontare queste incertezze è attraverso una migliore comprensione di come queste tracce sono generate, persistono, si degradano, interagiscono tra loro, e come interpretare le informazioni che contengono”, nota il Prof. Roux nel stesso articolo. Egli discute anche di esempi recenti in cui alcuni esempi di alto profilo U.S.A. e U.K. I rapporti hanno criticato l’uso della scienza forense. Queste relazioni hanno dato il via a un’azione internazionale per una riforma seria.

Qual è la soluzione?

L’autore sostiene che la reputazione della scienza forense presso il pubblico e la magistratura è una parte importante del problema. Ciò che serve è una migliore comprensione dei punti di forza e di debolezza della scienza forense per tutte le parti interessate.

“Una migliore formazione, ricerca e collaborazione costituiranno una parte importante della risposta. Essi porteranno a una migliore comprensione della scienza forense e dei suoi principi fondamentali in modo che possa servire la giustizia con fiducia”.