Come si è sviluppato lo sviluppo del software negli ultimi 10 anni

La programmazione di software è un settore in rapida evoluzione, ma quanto è cambiato?

Sviluppo della programmazione
Lo sviluppo della programmazione negli ultimi 10 anni

La programmazione del software è cresciuta esponenzialmente in complessità e portata nel corso degli anni, ma soprattutto dal 2010. Ma perché?

Continua a leggere per scoprirlo.

È più facile da programmare?

Il livello di difficoltà di qualsiasi cosa nuova che si impara è determinato dalla dedizione al compito, dalla volontà di applicare le proprie conoscenze e di commettere errori, dalla curiosità per l’argomento e dalla quantità di tempo necessario. Per questo motivo, la programmazione non è molto più difficile da imparare di qualsiasi altra nuova abilità – come l’apprendimento di una lingua straniera.

Infatti, programmare è esattamente quello che si fa, tranne che il linguaggio che si impara viene usato per “parlare” ai computer, non alle persone.

Se siete interessati a diventare programmatori o siete alla ricerca di un cambiamento di carriera, imparare a programmare vi aprirà un mondo di possibilità completamente nuovo. Potrai lavorare a progetti affascinanti e spesso avrai un reddito molto salutare.

In effetti, ciascuna delle diverse discipline della programmazione informatica ha mostrato negli ultimi anni una forte crescita della domanda.

In effetti, ciascuna delle diverse discipline della programmazione informatica ha mostrato negli ultimi anni una forte crescita della domanda.

In effetti, ciascuna delle diverse discipline della programmazione informatica ha mostrato negli ultimi anni una forte crescita della domanda.

Se sei un principiante assoluto, ti consigliamo di dare un’occhiata ad app come SoloLearn per aiutarti ad iniziare. Questa piattaforma offre una vasta gamma di lingue popolari da imparare e i corsi sono molto ben strutturati e facili da capire.

Sono offerti sia abbonamenti gratuiti che a pagamento, e alla fine di ogni corso riceverete un certificato di completamento! Vinci, vinci.

Se vi prendete il tempo necessario per imparare una lingua in particolare, sarete in grado di imparare le basi in un batter d’occhio.

Un consiglio che vi aiuterà ad accelerare la vostra esperienza di apprendimento è quello di creare il vostro “progetto animale domestico”. Può essere qualsiasi cosa, da un programma che ti aiuta a pianificare le tue finanze a un semplice gioco – non ha davvero importanza.

Forzandovi a mettere in pratica la teoria del linguaggio informatico, imparerete rapidamente per tentativi ed errori. Se si rimane bloccati, risorse come Stack Overflow sono ricche di codice di esempio per varie funzioni che si possono modificare in base alle proprie esigenze.

Tuttavia, si consiglia vivamente di cercare prima di tutto di trovare una soluzione da soli, anche se non sempre si deve reinventare la ruota.

In effetti, come principiante, è spesso molto utile effettuare il reverse engineering del codice esistente per vedere come funziona.

Se sei un principiante assoluto, dovresti anche imparare a camminare prima di poter camminare. Scegliere linguaggi più semplici come HTML, PHP ecc. per avere un’idea del lavoro.

Mentre la “grammatica” e il “vocabolario” dei vari linguaggi di programmazione per computer sono diversi, la “logica” di base della scrittura dei comandi per fare la differenza è trasferibile tra loro. Basta imparare a “dire” i comandi in quella particolare lingua.

Imparare il codice è molto divertente quando si è coinvolti, quindi non sprecare un altro secondo di esitazione. Mettici la schiena.

Quanto è difficile imparare la programmazione?

Come abbiamo già detto, non è così difficile imparare il codice. Basta scegliere una lingua che si vuole imparare e assicurarsi di prendersi il tempo necessario per padroneggiarla.

La cosa più importante è che si costruisca qualcosa nello stesso tempo in cui si impara una nuova lingua. Il beneficio di un ” progetto pet” quando si impara una nuova abilità è incommensurabile.

Ma anche qui, come per la scelta della lingua che si vuole imparare, non si morde più di quanto si possa masticare. Iniziate con qualcosa di semplice, come un semplice gioco di parole, una calcolatrice, ecc.

Si può quindi iniziare ad aumentare la complessità nel tempo man mano che si imparano nuove sfaccettature di una particolare lingua.

Facciamo un esempio di “percorso di apprendimento” per un programmatore.

Supponiamo che tu sia un programmatore principiante e voglia automatizzare alcuni documenti di MS Office? Forse volete ottenere un foglio di calcolo MS Excel per stampare un rapporto in MS Word?

Per questo tipo di funzionalità, potrebbe essere necessario imparare alcune Visual Basic for Applications (VBA). Da lì, si potrebbe iniziare a armeggiare con i database MS Access o SQL, perché i database offrono molte più possibilità di automazione rispetto ai soli fogli di calcolo.

Una volta che sapete come lavorare con i database, potreste voler mettere online il vostro nuovo sistema di automazione dei documenti o raccogliere i dati dei clienti attraverso un sito web invece di inserirli manualmente.

Non solo, ma più idee avete, più funzionalità volete aggiungere al vostro sistema.

Così si potrebbe iniziare con la creazione di database SQL online e poi rendersi conto che è necessario conoscere l’HTML e il PHP per interrogare, inserire e aggiornare i record ecc. nel database SQL attraverso una pagina web per farlo funzionare effettivamente.

Da lì, potreste presto scoprire che altri linguaggi di programmazione come Javascript, Python, ecc. offrono risultati migliori per le funzioni che volete includere nel vostro progetto. Lungo la strada, potreste anche scoprire che avete bisogno di CSS per rendere il vostro sito web bello!

In pochissimo tempo, avete improvvisamente sviluppato una conoscenza di lavoro, forse anche la padronanza di HTML, SQL, PHP, Javascript, Python, CSS, VBA, e tutto questo perché in origine volevate automatizzare i documenti tramite un sito web!

Questo tipo di approccio è molto organico, e con il passare del tempo si costruisce lentamente sulla base delle proprie conoscenze, man mano che si incontrano i problemi che si vogliono risolvere. Sarà davvero una continua lotta per tentativi, grandi successi e alcuni miserabili fallimenti!

Basta attenersi al punto e provare diverse soluzioni fino a quando una non funziona. Un tale processo insegnerà anche i limiti e i vantaggi di alcuni linguaggi di codifica rispetto ad altri.

Non voglio arrivare al punto, ma la programmazione non è poi così difficile. Basta avere uno “scopo” alle spalle per imparare a programmare.

Provaci! Chissà, forse troverai la tua vera passione nella vita?

Come è cambiata la programmazione negli ultimi 10 anni?

Se siete tentati di iniziare il vostro viaggio nel mondo della programmazione, dovete anche essere consapevoli che si tratta di un’area in rapida evoluzione. Non meno che negli ultimi dieci anni.

Anche rispetto a soli dieci anni fa, i programmatori professionisti gestiscono molto più codice. E non solo, devono gestire più lingue per più piattaforme che mai.

Questa sorprendente scoperta deriva da un recente rapporto commissionato da Sourcegroup (una società specializzata nella ricerca di codice universale) e pubblicato da Dimensional Research, che ha intervistato 500 sviluppatori di software nordamericani per trovare problemi nella complessità del codice e nella gestione del codice. Hanno scoperto che i programmatori intervistati concordano sul fatto che dal 2010 il software in generale è diventato più grande, più complesso e molto più importante.

Tra i principali punti salienti dell’indagine vi sono i seguenti risultati:

I programmatori oggi modificano molto più codice di prima

Come abbiamo sottolineato sopra, c’è molto più codice oggi che nel 2010, il che può non essere sorprendente, ma ciò che è cambiato è il volume totale effettivo che è cambiato.

Più della metà degli sviluppatori di risposta ha registrato una crescita di oltre 100 volte! In parte, ciò si spiega con l’aumento della complessità, ma anche con la necessità di servire diverse piattaforme.

Questo è particolarmente vero per gli sviluppatori web, che devono considerare diverse piattaforme, librerie e dipendenze. Per non parlare delle architetture supportate, dei dispositivi, dei linguaggi, dei repository e altro ancora.

Molte aziende sono ora aziende “tech

Un’altra ragione per l’aumento del volume del codice è il fatto che molte aziende si sono evolute in aziende tecnologiche nell’ultimo decennio. Soprattutto quelle che in genere non sono considerate vere e proprie aziende “tech”.

Le compagnie di assicurazione, i rivenditori e persino i produttori di alimenti e bevande hanno riconosciuto la necessità di sviluppare le proprie applicazioni e altre soluzioni software.

Il 91% degli intervistati ha dichiarato che la loro azienda non tecnologica tendeva ad operare più come un’azienda tecnologica rispetto al 2010. Anche in questo caso, chi ne è a conoscenza non dovrebbe essere sorpreso.

Anche aziende come Walmart Labs sponsorizzano conferenze sulla tecnologia open source ed eventualmente tengono presentazioni.

Quindi, se il vostro interesse è stato suscitato dalla vera sfida e dalla potenziale ricompensa che l’apprendimento del codice può offrire, questo è un buon momento per iniziare. Nel prossimo decennio e oltre, la domanda di programmatori continuerà a crescere, quindi potrebbe essere una scelta saggia per uno studente o un professionista esperto che vuole cambiare settore.